A seconda delle località dove viene coltivata, viene anche chiamata Ciliegia Mora, Mora di Vignola , Ciliegia Nera o semplicemente Ciliegia per distinguerla dalle altre varietà a polpa soda conosciute come Duroni. Questa varietà occupa il primo posto tra le ciliegie a polpa tenera coltivate non solo nelle zone del modenese, . Scopri tutte le varietà ! La ciliegia di Vignola è una varietà molto apprezzata per il suo gusto e per le sue proprietà organolettiche. Per avere una adeguata produzione, con ottime caratteristiche, sarebbe opportuno conoscere correttamente la pianta e le giuste tecniche colturali.

Altre varietà risultano invece autofertili e la fruttificazione avviene regolarmente anche se nel frutteto vi è una sola pianta di ciliegio.

I ciliegi si impollinano . La produzione cerasicola classica inizia normalmente nella seconda metà del mese di maggio con la maturazione del primo “Durone Bigarreau” e prosegue con la ciliegia “Mora di Vignola ” , una varietà che presenta le migliori caratteristiche dal punto di vista organolettico. Con il mese di giugno maturano i duroni di colore . Si definiscono “tenerine” i frutti morbidi di colore rosso chiaro o anche rosso intenso, ma comunque molto succosi. Duroni” o “duracine” sono invece i frutti di dimensioni più grandi, con la polpa rosso intenso e molto soda e croccante.

Tra i duroni le varietà più note sono i neri di Vignola e la Ciliegia di. Antica varietà ben nota, che si distingue per i frutti molto grossi, di color rosso- nerastro a polpa soda e croccante, saporitissima e inconfondibile. In particolare, è la varietà denominata “Cristallina” prodotta dal frutticoltore vignolese Dante Reggianini.

Varietà e caratteristiche del ciliegio. Frutti di media pezzatura cordiformi, con buccia di colore rosso scuro. Impollinatore: Durona di Vignola. Frutto grosso, di colore rosso brillante con polpa dolce e soda. Possono essere di colore rosso scuro o nero con polpa rossa, oppure di colore rosso chiaro con polpa giallastra o tendente al rosa.

Vignola , in provincia di Modena, è nota in tutta Europa per la coltivazione delle ciliegie , la cui promozione e diffusione è affidata al Consorzio della Ciliegia Tipica di Vignola. Le diverse varietà maturano sulle colline vignolesi dalla metà di maggio e sono particolarmente apprezzate per il loro sapore, . Il DuroneBlack Star r autofertile ad epoca di maturazione intermedia, molto interessante perché presenta, insieme, caratteristiche agronomiche assimilabili a quelle delle migliori varietà autofertili e aspetti pomologici dei frutti del tutto simili a quelli dei tradizionali “duroni” di Vignola , uniti ad una tolleranza pressoché totale al . In Italia si producono circa 150. Solo una ventina sono, però, le eccellenze e fra queste il primo posto spetta al comune modenese di Vignola dove si coltivano ciliegie di particolare pregio di più varietà (durone, mora, …), destinate tanto al consumo quanto alla . Il periodo di festeggiamento della ciliegia a Vignola si concluderà questo weeken tuttavia è in questa e nella prossima settimana che girando per i contadini del territorio vignolese e dei comuni limitrofi si potranno assaggiare le migliori ciliegie.

Infatti la ciliegia come la conoscono in . Una delle più diffuse è la varietà Amarena, che si distingue per il suo rosso intenso e il sapore acidulo. Matura da giugno ed è disponibile fino a luglio. La varietà Durone Nero di Vignola è quella più comunemente acquistata e consumata a tavola ed è dunque la più celebre.

NOME DEL PRODOTTO TIPICO Ciliegia ZONA TIPICA DI PRODUZIONE La zona di produzione della ciliegia di Vignola comprende tutta la fascia precollinare del vignolese.