Aveva come capoluogo la città di Fiume , e prendeva nome dal golfo del Carnaro o Quarnaro. La sua targa automobilistica fu FM, dopo un utilizzo sperimentale della sigla FU. La situazione prebellica aveva fatto di Fiume un importantissimo centro industriale, dove fiorivano specialmente le industrie che elaborano le materie prime.

Arcangelo presso la terra di Petralia, da cui riceve il nome, e poi si unisce col fiume Salso, Fluvius Petraliae Faz. Il Monte Tomba – che sovrasta Alano .

Fiume (Rijeka), una delle maggiori città croate, sorge proprio nel centro del Quarnero. Secondo è piaciuto a diversi scrittori gli han dati siti diversi. Giovanni Villano in quella sua Cronica (1) vuol riconoscere il Massico in quello, che sovrasta a Napoli detto Monte S. Francesco Petrarca (2) descrivendo alcuni luoghi da Baja a Pozzuoli scrive: vidi Falernum montem, ed intese del Massico , come si vedrà.

Quando da ragazzi concordavamo un appuntamento, era di solito sotto la Torre, sovrastata. Una bella passeggiata nel bosco che sovrasta il fiume. La passeggiata e piacevole non troppo Leggi il seguito.

La natura non smette di stupire”.

Una passeggiata immersa nella natura. Lontano da qualsiasi rumore urbano, peccato che nella Leggi il seguito. Che cosa significa per voi essere Fiumani? Parlando con i nostri concittadini,.

Un giubbotto di salvataggio del Titanic 64. Il nostro viaggio inizierà da via Monte Cadria, la strada che costeggia il fiume e che tra vari saliscendi porta alla foce del fiume Tevere: qui il fiume caro ai Romani si tuffa. A malincuore scendiamo dal bilancione, superiamo il ponticello di ferro che sovrasta il canale e ci dirigiamo alla nostra bicicletta per ritornare indietro.

Il circuito di Preluca 68. Nelle grotte spigolose che sovrastano il grazioso abitato di Pioraco si chiuse in eremitaggio alla fine del V secolo Vittorino, membro di una nobile . IL FIUME NERA in tutto il suo percorso Il Nera nasce nel grande anfiteatro morenico racchiuso tra il Monte Cornaccione, il Bove sud e Cima Vallinfante. Sul colle che sovrasta Matterella sorge la rocca duecentesca con un alto torrione quadrilatero con bastioni quadrati e cilindrici da dove partono le mura . Il sentiero che costeggia la destra idraulica del fiume porta al ponte di Pretatetta: un arco naturale che si è formato in seguito alla frana di enormi massi caduti dal monte che sovrasta le gole e incastratosi fra le due sponde del fiume. Il masso centrale del ponte di pietra ha la forma di una pera, di una tetta, da qui . Inoltre segnala che gli argini immediatamente a monte del ponte sul fiume Fiume sono pieni di sterpaglie, alberi caduti o in . Si dice per esempio che nel periodo della colonizzazione spagnola, dalle alte falesie che sovrastano il fiume si lanciassero nel vuoto gli indios, che preferivano darsi la morte piuttosto che essere catturati dai conquistadores.

Baracoa fino a Yumuri, un piccolo villaggio sorto dove . Raggiunta Monselice, si visitano la piazza, il Castello e la vicina passeggiata del Santuario Giubilare delle Sette Chiese sul monte della Rocca che sale a Villa Duodo, sovrastata dalla rocca medioevale.

Riprendendo il viaggio in direzione su si attraversano ampie aree di bonifica dove la vista spazia su tutta la parte . Pensieri che mi suggeriva il frastuono della fabbrica mangiatrice di roccia, il riverbero delle bocche incandescenti dei forni da carburo. Poche sono le città che hanno avuto una storia così travagliata , ma al contempo interessante e poco conosciuta dalla storiografia, come quella di Fiume. Rientrato in Friuli, il fiume scorre già . Verso il Ponte delle Maurelle con sullo sfondo il Monte Caruso che sovrasta Foglianise.

Finalmente sulla riva del fiume Calore. Zio Bacco, al secolo Roberto Pellino. Escursionisti tra la vegetazione ripariale del fiume Calore. Ambientalisti sulla riva del fiume Calore. Alcuni frammenti del cosiddetto Ponte .