Nella raccolta dei rifiuti il secco indifferenziato gioca un ruolo importantissimi. Difatti, se per plastica, latta, vetro e umido sono possibili diverse tipologie di recupero, alcuni rifiuti non possono essere riciclati e dunque vanno scartati e messi da parte per evitare che entrino in contatto col materiale riciclabile. Una guida per non sbagliare più! Tutti i rifiuti che non possono essere raccolti in modo differenziato devono essere conferiti nella raccolta indifferenziata dei rifiuti solidi urbani.

Il materiale così raccolto è avviato presso i diversi impianti del Gruppo Hera per il recupero energetico o lo smaltimento finale. Cosa conferire: materiali che non possono essere .

Dovrete gettare le confezioni in Tetra Pak insieme alla carta o alla plastica, a seconda dei regolamenti vigenti. Dovrete sciacquare e schiacciare ogni contenitore in Tetra Pak prima di gettarlo, . Una volta effettuata la corretta selezione dei rifiuti, suddividendoli in base alla tipologia: con plastica e barattolame . Errore nella raccolta differenziata: i cocci e lampadine. Si rompe un piatto o una tazza? Per non parlare dei dubbi che scatenano interminabili: ma lo spazzolino va nella plastica? Cosa succede se butto un bicchiere rotto nel contenitore del vetro?

La raccolta del vetro è destinata alle sole bottiglie e ai barattoli, prodotti con un tipo di vetro riciclabile che porta impressa la sigla VE. Dove buttate il polistirolo?

Se, su quattro semplici domande, avete sbagliato una o più risposte, allora è il caso di fare un ripassino e imparare a differenziare bene i rifiuti. Il polistirolo per alimenti ha una base plastica e quindi può essere buttato nello stesso cassonetto e nei sacchi della spazzatura che utilizziamo per raccogliere bottiglie e confezioni di plastica, però prima di buttarlo va lavato e ripulito da tutti i residui degli alimenti di cibo che possono essere presenti altrimenti non va bene. Scarti e avanzi di cibo, fiori, fondi di caffè.

Non certo che la raccolta differenziata e il porta a porta siano pratiche inutili (anzi, ne va migliorata la qualità). Va raccolto, a seconda dei Comuni, insieme alla . Come riciclare correttamente la ceramica. Dunque, se dobbiamo liberarci di piatti di ceramica rotti, suppellettili, vasellame o piccoli oggetti in porcellana, la cosa migliore è metterli in sicurezza e gettarli delicatamente nel cassonetto del nero, onde evitare la fuoriuscita di cocci e schegge.

Ha ragione chi sostiene che vadano gettati nella raccolta differenziata della plastica! Vanno quindi gettati nella plastica le vaschette in polistirolo per alimenti, come . Alcune buone regole di civiltà. Rispettare il calendario settimanale della raccolta.

La carta oleata di antipasti e affettati va nella carta? Negli ultimi anni le imprese hanno sviluppato dei nuovi imballaggi riciclabili, . Per questo motivo è un materiale difficile da riciclare e non va smaltito nella raccolta differenziata del vetro. Gli imballaggi non devono contenere residui di rifiuti organici e di sostanze pericolose. Schiacciare sempre le bottiglie di plastica per ridurne il volume.

Questo perché sono composti. Visto che la carta stagnola va a sua volta nella plastica e la carta assorbente per cucina tra i rifiuti alimentari e organici, finisce che nella carta ci si può mettere solo quella da pacchi, .